Ultima modifica: 20 Marzo 2019
IC Dosolo Pomponesco Viadana > Articoli > News > Quel che è accaduto non può essere cancellato

Quel che è accaduto non può essere cancellato

I ragazzi della III A di San Matteo delle Chiaviche.

“ Quel che è accaduto non può essere cancellato,

                           ma si può impedire che accada di nuovo”

E’ stato un percorso vivificante, entusiasmante e commovente quello compiuto dagli alunni della classe terza A della scuola media di San Matteo. Hanno letto e analizzato con il professor Mesuraca “Il mio nome è Anne Frank”  di Frediano Sessi; hanno, poi, incontrato a scuola lo studioso mantovano, al quale hanno posto diverse domande per approfondire la vita di Anna, distinguendosi per l’interesse, la preparazione e la compassione per il dramma vissuto dagli ebrei durante la shoah. “Sono felice di natura, mi piace la gente, non sono sospettosa e voglio vedere tutti felici e insieme”. Sotto la guida esperta e magistrale della nostra professoressa Gallippi, coadiuvata dall’indispensabile ed accorta professoressa Baracca, il 26 gennaio gli studenti , da attori “veri”, hanno messo in scena in un cinema Lux stracolmo di pubblico “L’alloggio segreto”: emozionandosi e commovendo tutti per la loro grande competenza interpretativa. “Guardo il cielo e penso che tutto questo tornerà a volgersi al bene”. ”E’ un vero miracolo che io non  abbia rinunciato a tutte le mie speranze, perché mi sembrano assurde e irrealizzabili. Eppure le tengo strette, nonostante tutto, perché credo tuttora all’intima bontà degli uomini”. Queste parole di amore di Anna Frank si sono realizzate quando i ragazzi, accompagnati dai professori Baracca, Gallippi, Mesuraca e soprattutto dall’insostituibile interprete professoressa Bedogna, in un fantastico viaggio di istruzione di tre giorni ad Amsterdam, hanno visitato l’alloggio segreto piangendo alle spiegazioni di una guida commossa ,che ripercorreva la breve tragica vita di Anna, dei suoi familiari e dei loro amici.